Ferrovia retica

Breve ritratto

Con l’aiuto di circa 1 500 collaboratori, ogni anno offriamo a 12 milioni di passeggeri un viaggio ricco di emozioni attraverso i Grigioni.

La nostra rete ferroviaria, che serpeggia lungo 384 chilometri, ha senza dubbio i numeri per stupire: un terzo troneggia al di sopra dei 1 500 metri di altitudine. Un altro terzo è parte integrante del Patrimonio mondiale dell’UNESCO e un quinto si erge infine su o all’interno di imponenti manufatti.

I nostri convogli regionali, i carri merci e i treni navetta del Vereina garantiscono la mobilità dei trasporti nel Canton Grigioni. Grazie ai treni panoramici Bernina Express e Glacier Express e all’inserimento della «Ferrovia retica nel paesaggio Albula / Bernina» nella lista del Patrimonio mondiale dell’ UNESCO, la FR vanta dei marchi di notorietà mondiale, che intendiamo consolidare e posizionare con i nostri partner nel settore del turismo.

Gestiamo una ferrovia orientata al cliente e circoliamo sicuri, puliti e puntuali giorno dopo giorno. Manteniamo i Grigioni in movimento e affasciniamo viaggiatori provenienti da tutto il mondo. Grazie alla gestione efficiente del traffico e dei trasporti, carrozze e vei oli nuovi e moderni, l’ampliamento della nostra offerta e prodotti accattivanti vogliamo rafforzare ulteriormente l’emozione di viaggiare con la Ferrovia retica: possente, moderna e dall’inconfondibile carattere grigione.

Agiamo nel segno della sostenibilità, rimettendo a nuovo ponti e tunnel centenari, pronti così per affrontare il futuro. Incrementiamo l’efficienza energetica e puntiamo sull’energia rinnovabile da forze idriche. La costruzione del nuovo tunnel dell’Albula ci colloca nel bel mezzo di ciò che può esser definito un progetto del secolo.

Tutto ciò è possibile soltanto grazie all’enorme impegno collettivo dei 1500 collaboratori della FR, affiancati da solidi partner nel settore del turismo e dell’economia, e con l’ampio supporto dei nostri proprietari e committenti – la Confederazione e il Cantone – per la «loro» ferrovia.

La Ferrovia retica in 15 minuti